L' amico del cuore...

L' amico del cuore...

Come già descritto in precedenza, la mia lei ha sempre espresso il sogno di vestire i panni della puttana, sogno realizzato. In precedenza prima di riuscire nel mio sogno cuck, lei mi diceva amo fare la puttana ma solo con te. Così ebbi l' idea di fargli provare la senzazione di comportarsi come una vera puttana, organizzai un gioco lo proposi a lei e lei accettò. In un giorno della settimana inprovvisamente io la telefonavo e gli davo appuntamento in un albergo che noi anche in passato andavamo a scoperei. Lei andava lì vestita da vera troia ed io la raggiungevo come un cliente e la scopavo. Poi quando riuscì nel mio intento di vederla scopare con un altro uomo, abbandonammo questo gioco. Questo mio sogno cuck, lo conosce solo un mio caro amico che da piccoli dalle scuole elementari ci siamo sempre detti tutti i nostri segreti anche i più intimi. Quando lui si laureo fu chiamato da un importante società a Londra e si trasferì lì, lui non è sposato gli piacciono le donne ma ha sempre prediletto il mondo trans. Tutt'ora lui convive con una donna che prima di operarsi era uomo. Mia moglie non lo ha mai conosciuto perché come dicevo vive a Londra e per i suoi impegni di lavoro è sempre in giro per il mondo. Anche quando ci sposammo lui era a new York per un master e non poté partecipare al nostro matrimonio. Mia mogli lo ha visto solo in una foto molti anni fa', e perlando disse che era un bel ragazzo, io sempre con le mie voglie cuck, dissi te lo faresti il mio amico? Lei con un po' di inbarazzo disse, essendo il tuo amico del cuore non verrebbe mai a letto con me, io gli risposi nella vita mai dire mai. Lei rispose tutto questo anche da parte mia non potrebbe mai succedere sapendo il rapporto che avete tra di voi. Io e lui ci sentiamo puntualmente tutte le settimane, lui mi racconta tutte le sue avventure nel mondo trans, io gli racconto tutti gli incontri che mia mogli fa con il suo bull. Nel dicembre scorso lui mi comunica che si sarebbe preso un periodo di pausa e finalmente ci saremmo incontrati qui in Italia. Io sono stato lì a Londra sempre quando lui era in giro per il mondo, solo così avremmo potuto riabbracciarlo.lui arrivò qui in Italia e ci vedevamo lui disse ora è il momento che puoi farmi conoscere la tua lei, gli dissi in che modo avrei voluto fargliela conoscere lui inizialmente disse di non ma dietro mia insistenza accettò. Nel frattempo dissi alla mia lei che in quella settimana avrei voluto fare il gioco della puttana in hotel che desideravo tanto farlo per da quando avevamo avuto gli incontri con il suo bull, non lo avevamo fatto più, lei mi sorrise ed accettato. Il mercoledì la telefonai e gli dissi che alle 17 ci saremmo visti al solito albergo, la raccomandai di sorprendermi di prepararsi da super puttana, lei brava in questo non ne dubitai.passai a prendere il mio amico lo accompagnai in hotel solita mancia al portiere che mi cono da anni e feci salire solo lui in camera, il mio amico è ben dotato ed ha una cappella come un bel fungo porcino. Verso le venti lui mi telefono' ed io ripassati per prenderlo. Durante il tragitto lui mi racconto come era andata, lui non disse a lei che era il mio amico del cuore, quando busso alla porta lei credette che era uno che aveva sbagliato camera ma lui gli spiego che doveva dargli un regalo da parte mia, lei lo fece entrare e poi chiese del regalo, disse dove questo regalo? Lui con molta disinvoltura disse il regalo sono io, spero sia di tuo gradimento. Lei dopo un po di imbarazzo gli chiese come si chiamava si presentarono dopo qualche secondo lui incomincio a baciarla e lei subito si rilasso, incominciarono a spogliarsi e lui subito gli mise in bocca il suo grosso cazzo, poi mi disse lo sai io ho un debole per il culo prima di farglielo assaggiare nella fica gli ho aperto prima il culo. La scopo' in tutti i modi si fece fare anche un pompino con ingoio mi disse per fargli capire che aveva gradito molto il regalo che io gli avevo fatto a lui. Lo lasciai e ritornai a casa, lei già era tornata appena entrai lei mi guardo e mi diede un lungo bacio, io gli dissi dopo mi racconti tutto, ma io già sapevo tutto, poi gli dissi che l'indomani dovevamo andare a cena fuori perché era venuto in Italia il mio caro amico da Londra, che ci teneva molto di conoscerla. Il giorno seguente uscimmo e ragiungemmo il locale che lui aveva prenotato per cenare insieme, quando lei lo vide rimase senza parole mi guardo non sapendo cosa dire fece un sorriso e disse sei un maestro delle sorprese io gli dissi così abbiamo anticipato il ritorno delle presentazioni, cenammo e dopo andammo nel suo albergo dove lui alloggiava e c'è là scopammo insieme. Io gli ricordai il fatto della foto lei ricordo ed io gli dissi ricordi..... Ma dire mai....

Utente

Che fantasia

Utente

Bellissimo!!!